Antipasti di Natale piemontesi per tutti i gusti

Le Feste natalizie si avvicinano e insieme a queste le tradizioni di sempre. E come ogni anno ci prepariamo al pranzo di Natale, chiedendoci cosa inventare stavolta per stupire i nostri ospiti. Ma non c’è niente da inventare! La tradizione piemontese durante le feste ha tutto quel che serve per ispirarci! Scopriamo insieme alcune idee sugli antipasti di Natale piemontesi.

antipasti di Natale piemontesi

Antipasti di Natale piemontesi per tutti i gusti!

  1. Se non siete esperti, il primo consiglio che vi diamo è quello di cominciare dagli antipasti di Natale piemontesi più facili e veloci. Perché non aprire il pasto con le acciughe al verde alla piemontese? Le acciughe al verde, in dialetto le “anciove al verd”, sono un antipasto tipico del Piemonte, e sono facili e veloci da preparare: si tratta di semplici acciughe conservate sott’olio, guarnite con la salsa o bagnetto verde. La ricetta delle acciughe al verde è facilissima e la trovate qui! L’unica accortezza è quella di preparare questo sfizioso antipasto con qualche giorno di anticipo, così da lasciarlo riposare e insaporire.
  2. Se invece avete poco tempo, tra gli antipasti di Natale piemontesi da fare il giorno prima vi consigliamo l’insalata russa piemontese. L’insalata russa è uno degli antipasti che in Piemonte non mancano mai sulle tavole. La preparazione è semplicissima e veloce: 1) bollite patate e carote in acqua salata, e quando sono pronte tagliatele a cubetti; 2) aggiungete del tonno a pezzetti, piselli, cetriolini e aggiustate di sale; 3) infine aggiungete della maionese e mescolate bene.
  3. Per i cuochi navigati, la lingua in salsa verde è tra i classici antipasti di Natale piemontesi per stupire i vostri ospiti! Ciò che rende speciale la lingua in salsa verde, anche tra i classici antipasti della tradizione piemontese, è proprio la salsa: il bagnèt o bagnetto verde. La preparazione della lingua richiede una certa dimestichezza con i fornelli, ma per cuochi esperti non sarà un problema!
  4. Se per stupire i vostri ospiti state pensando a degli antipasti di Natale piemontesi caldi, vi consigliamo di provare con i capunet! I capunet piemontesi, sono involtini di verza ripieni di carne e formaggio, solitamente cotti al forno. La ricetta dei capunet è semplicissima: il ripieno può variare secondo la fantasia del momento. Talvolta si usano anche riso, salumi e ricotta.
  5. Per finire, se vi suggeriamo un tris di antipasti di Natale piemontesi senza cottura, per tutti i gusti. I tomini elettrici sono morbidi formaggi piemontesi a cui si aggiungono oli aromatizzati e spezie (solitamente prezzemolo e peperoncino). La carne cruda all’albese è un altro antipasto immancabile durante le feste: si prepara con battuta di fassona, tagliata a fettine sottili e lasciata a riposare con olio e limone. Infine, il tonno di coniglio alla piemontese è una ricetta estremamente semplice adatta a tutte le feste. Ma richiede materie prime di qualità! La carne di coniglio va lessata e tagliata a straccetti, dopodiché si lascia a macerare nell’olio di oliva per un paio di giorni, come si usa fare per il tonno sott’olio.

Vini per accompagnare i vostri antipasti di Natale piemontesi

In conclusione, il Piemonte vi offre una vasta scelta di antipasti per aprire il vostro pranzo di Natale. Noi ne abbiamo scelti alcuni, per incontrare un po’ tutti i gusti! Per finire vi consigliamo anche qualche abbinamento con vini tipici, per accompagnare i vostri antipasti piemontesi.

  • Per gli antipasti a base di verdure, come i capunet, e per le carni bianche, vi consigliamo il Grignolino, un vino dal caratteristico sapore asciutto, e gradevolmente amarognolo;
  • Se invece preferite un vino dal sapore più morbido, con sentori fruttati, potete scegliere il Brachetto. Anche questo si abbina bene ai capunet, e in generale agli antipasti di verdure, come i friciulin, altro grande classico (non potevamo metterci tutto!);
  • Per accompagnare la carne cruda e per far contenti tutti, potete scegliere un bianco profumato e aromatico, magari un Greco di Tufo o un Pinot Grigio;
  • Se cercate invece un vino che si accompagna bene a tutto pasto, dagli antipasti al dolce, potete provare con un Ruché!
Categoria: Food&wine
- REDAZIONE