Borghi del Gran Monferrato: Alluvioni Piovera

Categoria: Territorio
Situato a metà strada tra Alessandria e Tortona, Alluvioni Piovera è un comune di recente nascita: è infatti frutto dell’unione dei comuni di Alluvioni Cambiò e di Piovera, avvenuta nel 2018. I profondi legami del paese con l’acqua si evincono già …
REDAZIONE

Situato a metà strada tra Alessandria e Tortona, Alluvioni Piovera è un comune di recente nascita: è infatti frutto dell’unione dei comuni di Alluvioni Cambiò e di Piovera, avvenuta nel 2018.

I profondi legami del paese con l’acqua si evincono già dal nome: il territorio di Alluvioni Cambiò si sviluppa infatti alla confluenza del Tanaro e del Po. In tempi lontani, dove oggi scorre il Rio Corsica, si trovava proprio l’alveo del fiume Tanaro.

Cosa vedere ad Alluvioni Piovera

Il passato di questo insediamento, già presente qui ai tempi dei Romani e dei Longobardi, viene oggi ancora ricordato dalla presenza, in paese, dell’Antico Arco che costituiva la porta d’accesso all’abitato, in epoca medievale. Oggi ha ruolo monumentale, a ricordo dei caduti in guerra.

Di interesse storico e artistico anche l’Oratorio della Madonnina delle Vigne, situato in campagna a breve distanza dal paese.

Il castello di Piovera

L’abitato di Piovera conserva ancora il castello che, nei secoli passati, ebbe un importante ruolo difensivo per questo centro abitato dalla posizione strategica. Il maniero fu di proprietà della famiglia Visconti dal 1300, per poi venire ereditato dai Balbi, nobili della Repubblica di Genova.

Il castello conserva alcune aree dipinte in segno di lutto per la scomparsa di Napoleone Bonaparte. Dal decennio degli anni ’60 del XX secolo, il castello passa nelle mani del Conte Niccolò Calvi di Bergolo, il quale ha deciso di rendere accessibili al pubblico le sue stanze. oggi, al suo interno, si svolgono attività di laboratori artistici. L’edificio fa parte del circuito “Castelli Aperti”.

Itinerari cicloturistici

Alluvioni Piovera può essere luogo di partenza per gite ed escursioni in bici nel territorio che costeggia il Po. Da qui si possono infatti imboccare gli itinerari n. 4 e 5 “In bici sul Po”, segnalati da Regione Piemonte.

Il primo unisce Alluvioni a Valenza, mentre il secondo unisce Alluvioni alla località Molino dei Torti.

Foto: archivio Alexala