Camminare in Monferrato in primavera: Fuori tappa a Cella Monte

Con l’arrivo della bella stagione, le giornate che si allungano e la natura che si risveglia ogni scusa è buona per uscire a fare una passeggiata tra le colline! Camminare in Monferrato è un’attività adatta a tutti, ideale per ricaricare le energie dopo una lunga settimana e godere delle meraviglie del paesaggio monferrino.

Per chi ha dubbi sull’itinerario da seguire, o quali luoghi sono migliori da visitare, arriva in soccorso il Grande Cammino del Monferrato. Si tratta di un itinerario turistico enogastronomico che si sviluppa ad anello per 382 chilometri, tra alto e basso Monferrato.

Il Grande Cammino del Monferrato

Il progetto dell’associazione Grande Cammino del Monferrato nasce dalla passione per il trekking e il buon vino di un gruppo di amici, con l’obiettivo di valorizzare il territorio e i suoi aspetti naturalistici. Gli amici, dopo anni passati ad esplorare le colline del Monferrato, hanno creato il Grande Cammino del Monferrato. Lo scopo è quello di condividere le bellezze del territorio e diffondere la conoscenza e il rispetto della natura e della biodiversità.

Il cammino si divide in 18 tappe, di circa 20-25 chilometri l’una. I livelli di difficoltà sono vari, ma che chiunque riesce ad affrontare. Le strade lungo il cammino sono di tutti i tipi, dai sentieri CAI alle stradine sterrate per scoprire boschi, vigne, colline, pianure e borghi. Lungo il cammino potrete trovare vari punti di sosta in cui avrete la possibilità di scoprire le realtà del territorio, conoscere i produttori locali, visitare le aziende agricole e assaggiare i prodotti tipici.

Percorsi per camminare in Monferrato: Cella Monte

l 22 maggio il Grande Cammino del Monferrato organizza una speciale camminata ad anello, tra le colline intorno a Cella Monte: una tappa “fuori percorso” che può essere un modo ideale per trascorrere una giornata di primavera. La passeggiata di circa 11 km è molto semplice, adatta a tutte le età. Non serve essere allenati ma solo avere voglia di passare del tempo all’aperto e in compagnia. Da Terruggia a Rosignano, con questo percorso si potranno vedere i luoghi patrimonio dell’UNESCO, ammirare i vigneti e immergersi nella tranquillità del Monferrato.

Il punto di partenza e ritorno sarà l’azienda agricola Cinque Quinti, dove al termine della passeggiata si potrà fare anche una degustazione dei vini locali prodotti dalla cantina. La camminata è organizzata in collaborazione con Luca Manzan, guida escursionistica e originario di Terruggia.

Luoghi da visitare lungo il percorso della camminata

La passeggiata proposta dal Grande Cammino del Monferrato può essere un’occasione per esplorare i dintorni di questi borghi, che custodiscono preziosi luoghi artistici e culturali:

  • A Cella Monte si può visitare l’ecomuseo della pietra dei cantoni, per scoprire la storia di questo materiale da costruzione antichissimo. Milioni di anni fa il Monferrato era completamente sommerso dal mare, e di conseguenza la pietra arenaria che troviamo qui racconta il trascorrere delle ere geologiche. 
  • Dalla panchina gigante di Rosignano, la Big bench numero 41, potrete ammirare il panorama unico del Monferrato, con i suoi vigneti e le dolci colline. La particolarità della panchina è il suo colore rosso grignolino, che ricorda il vino prodotto proprio in questa zona.
  • Da non perdere il Castello di Uviglie, con le sue cantine e il parco storico che lo circonda, dove si può fare una visita guidata o una degustazione guidata dai produttori.
  • Un’esperienza indimenticabile è esplorare gli infernot a Terruggia: queste cantine sotterranee, scavate nella roccia, sono uniche nel loro genere e ideali per conservare alla giusta temperatura le bottiglie di vino. 

Potete leggere dell’esperienza di due camminatrici lungo un tratto del percorso del Grande Cammino a questo link.

Categoria: Sport
- REDAZIONE