I castelli di Ovada: un percorso nel Medioevo

La storia medievale del Monferrato emerge in questo itinerario panoramico che collega i castelli di Ovada in un percorso unico e affascinante tra le colline e i vigneti, alla scoperta della cultura del territorio.

Castelli medievali, antichi manieri, mura diroccate e sale affrescate che si sono conservate intatte: nel territorio ovadese ogni paese custodisce la memoria del suo passato medievale.

Vi sembrerà di aver fatto un salto indietro nel tempo, quando vi troverete a passeggiare per le strette vie di questi borghi medievali, all’ombra delle loro mura antiche e ricche di fascino. Un ambiente da favola in cui è facile immaginare dame e cavalieri a passeggio!

Camminare nella storia tra i castelli di Ovada

Tra sentieri collinari e paesaggi quasi montani, i dintorni di Ovada meritano una visita, e sono raggiungibili dalla città con pochi minuti di macchina. La maggior parte dei paesi della zona custodisce un piccolo gioiello di architettura medievale, che sia un intero castello o i resti delle sue mura, da cui è possibile ricostruire la complessa e avvincente storia di questo territorio.

In tutta la zona si possono vedere 21 castelli, idealmente uniti in un percorso circolare che ha per diametro il corso del fiume Orba. Alcuni sono di proprietà privata, in quanto appartengono alle famiglie discendenti dagli antichi proprietari, altri sono visitabili o ospitano ristoranti e alberghi. Ecco i migliori da visitare, in cui potrete fare un giro tra i saloni o assaggiare le prelibatezze monferrine: 

Il Castello di Tagliolo Monferrato a Ovada

Il castello di Tagliolo, con i suoi interni dallo stile signorile, è oggi di residenza della famiglia Pinelli Gentile, oltre a essere aperto per ospitare ricevimenti ed eventi. La torre centrale quadrata è la parte più antica di tutto il complesso, risale alla metà del XIII secolo, quando veniva usata per avvistare l’arrivo dei nemici saraceni. Oggi il castello custodisce al suo interno saloni decorati, preziosi arredi, una biblioteca, raccolte d’armi e sono ancora visitabili le cantine, in cui vengono prodotti e conservati i vini del territorio monferrino da più di 500 anni.

Rocca Grimalda

Simbolo del paese di Rocca Grimalda, piccolo borgo famoso per le sue tradizioni carnevalesche, il castello ha una torre circolare a cinque piani, da cui si può godere della vista panoramico sulla valle sottostante, con le sue colline e vigneti. Il castello e il suo giardino sono aperti e visitabili tutto l’anno su prenotazione.

Trisobbio

Il borgo medievale è stato costruito su una collina sulla cui cima svetta il castello, quindi il paese si sviluppa su tre anelli concentrici, è negli anni ha assunto una caratteristica forma circolare. La struttura del castello, con la torre quadrata, appare imponente e domina le colline dalla sua posizione sopraelevata, offrendo una vista suggestiva sul territorio monferrino. Oggi nei suoi locali si trova un ristorante, in cui organizzare feste e cene a tema.

Morsasco

Dopo aver percorso la strada che si arrampica in cima alla collina, si raggiunge il castello di Morsasco, che dalla rocca domina il borgo e la campagna vicina. Sul colle opposto si trova l’antico Monastero delle monache di San Benedetto, fondato intorno al XII secolo. Il castello è sede di una collezione d’arte permanente, e nelle sue sale vengono organizzati anche concerti di musica jazz e classica. Aperto su prenotazione tutti i giorni.

Tassarolo

In questo piccolo borgo quasi al confine con la Liguria, sorge un castello da secoli proprietà della famiglia Spinola. Ampiamente ingrandito e rinnovato nel Rinascimento, ne conserva tutto il suo fascino. Dal 1300 nelle cantine del castello vengono prodotti vini pregiati, e oggi è possibile assaggiare un calice di vino facendo un’esperienza speciale.

Tra le diverse opportunità per esplorare il castello ci sono degustazioni, corsi di disegno, ed eventi organizzati durante tutto l’anno.

Lerma

Il castello di Lerma, costruito sulla cima della collina, sopra il torrente Piota, era un forte inaccessibile e quindi perfetto per difendere il territorio. 

A Lerma potrete dormire nell’antico palazzo delle guardie del castello. Con le sue antiche mura di pietra, vi regalerà un soggiorno dall’atmosfera medievale. Affacciate sul castello, le stanze dalle volte ad arco in mattoni segnati dal tempo, permettono di passare notti di relax immaginando di tornare indietro nel tempo.

Fonte: comune di Ovada

Foto in evidenza: Fotografi Boccadasse

Categoria: Arte&cultura
- REDAZIONE