I friciò piemontesi di Carnevale: la ricetta originale

In Piemonte e in Monferrato c’è una ricca tradizione enogastronomica, conosciuta in tutta Italia. Però non ci sono solo vini e salumi, anche tanti dolci sono tipici di questa regione. Oltre ai famosi gianduiotti, baci di dama, krumiri e paste di meliga, che si possono trovare tutto l’anno, alcuni dolci sono legati a un periodo ben definito del calendario. Un esempio sono i friciò, dei dolci fritti preparati durante il Carnevale.

I friciò piemontesi di Carnevale

I friciò piemontesi di Carnevale sono dolcetti fritti simili a frittelle, ma che hanno una forma sferica, preparate con uvetta e scorzette di limone. Questi due ingredienti danno ai friciò un gusto intenso e particolare, inoltre l’abbondante numero di uova usate li rendono soffici e leggeri. A differenza di altri dolci fritti, i friciò hanno un impasto particolare che li rende morbidi anche dopo essere stati fritti. Il nome friciò deriva dal dialetto piemontese, ma sono chiamati anche frisceu, fricieuj, farci o friciu, a seconda della zona. 

Perchè i friciò di Carnevale sono fritti?

Ma perché a carnevale i dolci sono fritti? La maggior parte dei dolci di carnevale sono fritti, questo perché tra gennaio e febbraio i contadini erano soliti macellare gli animali, tra cui i suini. Dato che “del maiale non si butta via niente”, dal grasso avanzato si ricavava lo strutto, che poi veniva usato per friggere. Quindi nel periodo di Carnevale, che cade sempre verso febbraio, c’era abbondanza di strutto per friggere, e anche se oggi si usa l’olio, la tradizione dei dolci fritti è rimasta.

La ricetta originale dei friciò piemontesi

Ecco la ricetta, semplice e veloce, per cui con pochi ingredienti facilmente reperibili e circa mezz’ora potrete gustare queste golosità piemontesi.
Ingredienti per 6 persone:

  • 250 grammi di farina tipo 00
  • 200 millilitri di latte
  • 100 grammi di zucchero
  • 3 uova
  • uva passa
  • scorza grattugiata di un limone
  • ½ bustina di lievito per dolci
  • sale
  • olio di semi per friggere
  • zucchero a velo per decorare
Preparazione:
  1. In una ciotola mescolate la farina, il latte e le uova, creando un impasto liquido e senza grumi.
  2. Aggiungete lo zucchero, un pizzico di sale, l’uvetta e la scorza di limone.
  3. A parte mescolate un  cucchiaio di farina con il lievito,poi aggiungetelo all’impasto.
  4. In una padella scaldate l’olio finchè non sfrigola.
  5. Aiutandovi con due cucchiai create delle palline con l’impasto e fatele cuocere nell’olio finchè non diventano dorate
  6. Scolate i friciò, assorbite l’olio in eccesso con della carta assorbente, cospargete con lo zucchero a velo e servite belli caldi.
Categoria: Food&wine
- REDAZIONE