Il torrone

Il Torrone è un classico dolce natalizio e per i giorni di festa, grazie al suo impasto dolcissimo arricchito di frutta secca soddisfa il palato di grandi e piccoli.

 

Gli ingredienti principali del torrone sono: albume d’uovo, miele, zucchero, mandorle e una copertura di due strati d’ostia, poi a seconda della zona di produzione può contenere frutta secca come noci, arachidi, nocciole tostate e pistacchi.
Il torrone è un dolce diffuso in tutta Italia e ricco di varianti particolari. In Piemonte è nota la versione di questa delizia con le nocciole al posto delle mandorle, vista la loro l’abbondanza nel territorio.
Per assaggiare un torrone unico bisogna andare nel piccolo borgo di Visone, a pochi chilometri da Acqui Terme, dove dal 1886 si trova un piccolo negozio con annessa bottega artigianale, in cui si produce questo dolce con una ricetta segreta tramandata da generazioni. Il torrone di Canelin, chiamato così dal bisnonno dell’attuale pasticcere, viene preparato con ingredienti genuini e del territorio, tra cui le famose nocciole delle langhe.

A San Maurizio, frazione di Conzano Monferrato, si può gustare la torronata conzanese, un dessert che si prepara con soli 5 ingredienti e in modo semplicissimo, servono solo:
  • 1 litro di panna da montare;
  • 9 tuorli d’uovo;
  • 140 grammi di zucchero;
  • 1 bicchiere di Moscato o Marsala;
  • 400 grammi di torrone;
Preparazione:
  • Innanzitutto si prepara lo zabaione: si uniscono i tuorli d’uovo con lo zucchero in una ciotola, montandoli fino a creare un composto liscio e omogeneo, poi si aggiunge il Moscato o il Marsala.
  • Si versa il composto in un pentolino e si scalda a bagnomaria, per farlo addensare.
  • Una volta pronto lo zabaione, bisogna aspettare che si raffreddi e quindi aggiungere la panna montata e il torrone sbriciolato, mescolando il tutto.
  • Il dolce va lasciato in frigo qualche ora prima di poter essere servito.
Categoria: Food&wine
- REDAZIONE