La torta di Pum Marcun: mele e gustosa gioia

La torta Pum Marcun è un dolce principe della tradizione culinaria di Rosignano, ma anche dei territori vicini a questo borgo. Semplice e profumata, questa torta risulta essere un dolce facile da realizzare per via dei suoi pochi ingredienti: farina, uova e mele, ma non solo, ogni sua fetta regala un pizzico di gustosa gioia a chi l’assaggia.

L’origine del nome Pum Marcun

La torta di Pum Marcun ha un’antica origine, il suo nome è strettamente collegato al territorio e alla tradizione culinaria del basso Monferrato, in quanto deriva da una tipologia di mela, chiamata “Pum Marcun”.

A partire dal XV secolo, venne introdotta, insieme ad altre come la “Ruscaio” e la “Ciccarino”, la cui coltivazione venne favorita da nuove tecniche agricole che andarono migliorando nel corso dei secoli successivi. L’introduzione in campo agricolo di fertilizzanti e dell’irrigazione hanno permesso di produrre in maniera più intensiva le diverse tipologie di alberi da frutto. A incentivare la coltivazione di mele nel territorio del Monferrato furono dei monaci Cistercensi, i quali portarono alla produzione di una diversa e considerevole varietà di mele. Fino al XIV secolo gli alberi da frutto venivano esclusivamente utilizzati come piante ornamentali, le quali venivano poste nei pressi delle abitazioni signorili.

Come venivano conservate le Pum Marcun in passato

Le dolci e profumate mele monferrine, nel periodo autunnale venivano conservate dentro stanze ben arieggiate dove erano lasciate maturare. In quell’epoca era difficile conservare grandi quantità di mele. Infatti, non si poteva usufruire dell’utilizzo di frigoriferi che avrebbero invece potuto preservare più a lungo il frutto. Le donne cercavano di sfruttare il più possibile questo dolce frutto in cucina, inventando diversi piatti che permettevano di evitare ogni sorta di spreco di cibo. Si producevano pietanze come mele bollite, confetture di mele, che venivano conservate in barattoli di vetro o di argilla, e torte di mele considerate all’epoca come un dolce prelibato e dal profumo travolgente, consumato solitamente durante la celebrazione di feste. Il comune di Rosignano propone, da qualche anno, di riportare alla luce antico e dimenticato sapore della torta Pum Marcun, la quale ha regalato nel corso dei secoli alla popolazione monferrina oltre a un inebriante profumo, anche la dolcezza di un gustoso sapore tanto atteso da tutti.

La ricetta della torta Pum Marcun di Rosignano

Ingredienti:

  • 150 grammi di fecola di patate
  • 250 grammi di zucchero
  • 150 grammi di burro
  • 1 pizzico di sale 
  • Una bustina di lievito
  • ½ bicchiere di latte
  • 1 bustina di vanillina 
  • La scorza di un limone grattugiata
  • 3 uova intere 
  • 3 mele Pum Marcun (più quelle che occorrono per la decorazione)

Unendo uno per volta tutti questi golosi ingredienti e aggiungendo delle fettine di mele per guarnire e rendere la torta ancora più bella e profumata , si ottiene infine questo gustoso e delicato dolce da consumare da soli o in compagnia, ottimo per ogni stagione.

Categoria: Food&wine
- REDAZIONE